Dura solo un’ora e 20 minuti il sogno semifinale per l’Italia della Coppa Davis, la Croazia passa il turno per 2-1 al PalaAlpitour di Torino e guadagna un posto a Madrid. Gli Azzurri arrivano al doppio sull’1-1, ma il 6-3, 6-4 del duo croato è fatale. Non basta per vincere l’esperienza di Fabio Fognini, che fu campione di doppio con Simone Bolelli agli Australian Open del 2015, come non basta la grinta di Jannik Sinner.

Nel singolo l’altoatesino numero 10 Atp aveva battuto in rimonta il numero 20 Marin Cilic 3-6, 7-6, 6-3 e, dopo due ore e 43 minuti, e subito dopo era corso al campo del doppio, provando a ribaltare la sconfitta di Lorenzo Sonego contro il numero 279 Atp Borna Gojo 6-7, 2-6, 6-2. Davanti però c’era il duo Nikola MekticMate Pavic, nove titoli nel 2020-2021 tra cui Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo. E per il tennista di Arma di Taggia e la giovane stella azzurra c’è stato poco da fare. Sarà quindi la Croazia ad affrontare la vincente tra la Serbia di Novak Djokovic e il Kazakistan, in programma il 1° dicembre a Madrid.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Australian Open solo per giocatori vaccinati contro il Covid: Novak Djokovic verso il forfait. Il padre: “Questo è un ricatto”

next