Sandro Scamacca, nonno dell’attaccante del Sassuolo e della Nazionale azzurra Gianluca Scamacca, è stato arrestato a Roma per minacce aggravate, detenzione illegale di arma e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, 66 anni, secondo Il Messaggero è entrato in un bar di Fidene, un quartiere della periferia romana, in stato di alterazione (forse ubriaco) e ha minacciato un cliente puntandogli un coltello a pochi centimetri dalla gola. Sono dovute intervenire le forze dell’ordine, che hanno prima immobilizzato Scamacca, poi lo hanno disarmato e arrestato.

Non è la prima volta che il nome di Gianluca Scamacca finisce sotto i riflettori per condotte dei suoi familiari. Il 18 maggio 2021 il padre dell’attaccante romano, 45 anni, si è introdotto intorno alle 19.30 nel centro sportivo della Roma, a Trigoria, minacciando le guardie giurate con una spranga. Se l’è presa con la sbarra del cancello, con le finestre del gabbiotto, con i monitor delle telecamere di sorveglianza e persino coi lampioni. Infine ha raggiunto il parcheggio, dove ha distrutto il lunotto a due auto (di cui una della polizia, intervenuta per fermarlo). L’attaccante romano ex Genoa è entrato all’81’ in Italia-Irlanda del Nord che con uno 0-0 ha condannato gli azzurri ai playoff per il mondiale che si giocherà in Qatar nel 2022, ma non ha inciso sulla partita.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Maltempo in Puglia, allagamenti sulla costa sud del Salento: scuole chiuse a Otranto – Video

next
Articolo Successivo

Scontri all’Olimpico, ai domiciliari il capo ultras della Lazio “Franchino”: è considerato l’erede di Fabrizio “Diabolik” Piscitelli

next