Sono 7.698 i nuovi casi di Sars-Cov-2 accertati in Italia nelle ultime 24 ore a fronte di 684.710 tamponi processati, di cui 535.766 test rapidi: l’incidenza è quindi dell’1,1% e lievita al 4,2% conteggiando i soli molecolari. I decessi sono stati invece 74. Si registra un nuovo netto aumento dei ricoverati con sintomi, con un saldo ingressi-uscite nei reparti di area medica pari a +162. Un incremento che porta ormai a un soffio dai 4mila i posti letto occupati da pazienti Covid nei reparti. Sostanzialmente stabile la situazione delle terapie intensive (+6) in una giornata da 41 ingressi.

Confrontando lunedì-martedì di questa settimana con quella passata, si registra un aumento di circa il 20% dei nuovi positivi, passati da 10.229 a 12.842 con circa 40mila tamponi in più. Rapida anche la crescita dei posti letto occupati negli ospedali (+323 nelle ultime 48 ore, furono 221 nei primi due giorni della scorsa settimana) e in ascesa anche i decessi (118, erano 106). Sostanzialmente stabili invece gli ingressi in terapia intensiva, passati da 87 a 82. Dal 20 febbraio 2020 ad oggi sono 4.873.075 i contagi accertati in Italia: in 4.616.786 sono guariti o sono stati dimessi (+5.220 nelle ultime 24 ore) e 132.893 sono morti. Gli attualmente positivi sono 123.396: in 118.945 si trovano in isolamento domiciliare, mentre sono 3.970 i ricoverati con sintomi nei reparti di area medica e altri 481 vengono assistiti in rianimazione.

I maggiori aumenti nelle ultime ventiquattrore si sono registrati in Lombardia (1.409) e Veneto (1.278). Consistenti aumenti anche in Lazio (827), Campania (675), Emilia-Romagna (566), Piemonte (523), Sicilia (472), Friuli Venezia Giulia (313) e Toscana (305). Altre 8 Regioni riportano incrementi superiori ai cento casi. Si tratta di Marche (226), Liguria (219), Puglia (161), Calabria (152), Provincia di Bolzano (143), Abruzzo (121), Sardegna (109) e Provincia autonoma di Trento (105). In Umbria sono stati 74 i nuovi positivi intercettati, in Valle d’Aosta 36, la Basilicata si ferma a 29 e solo uno in Molise.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Carabinieri, Calendario 2022 da record: un milione e 200mila copie e traduzione in 9 lingue. Online pure il nuovo sito dell’Arma

next
Articolo Successivo

Vaccini, De Luca: “In Campania terza dose per tutti senza bisogno di prenotazione”

next