“Dal Pd c’è sempre stata grande apertura e disponibilità al dialogo, mentre l’unico obiettivo della Lega era affossare la legge”. Lo ha detto il deputato Alessandro Zan, primo firmatario della legge contro l’omotransfobia poco prima della votazione al Senato. L’Aula, a scrutinio segreto, ha detto sì alla “tagliola” proposta da Lega e Fratelli d’Italia per il ddl, questo significa saltare l’esame degli articoli e degli emendamenti e si va direttamente verso il voto finale al testo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mutui ipotecari, pesano gli effetti della pandemia

next