Nella mattinata di venerdì i carabinieri di Arzana, durante un servizio finalizzato alla ricerca di armi e munizioni hanno eseguito una perquisizione di uno stabile non abitato in Arzana al centro del paese. Durante la perquisizione i Carabinieri hanno notato una porta posta dietro un muro di blocchetti dalla quale si accedeva ad una porzione di stabile abbandonata.

Le ricerche si sono estese anche in quello stabile dove, in una stanza posta alla fine di un corridoio, si è stata trovata una botola ricavata al di sotto della pavimentazione dalla quale si accedeva a un piccolo vano appositamente ricavato e idoneo ad ospitare una persona. Nei pressi della botola sono state trovate un paio di stampelle. Durante le operazioni sono stati inoltre rinvenuti diversi proiettili di pistola e 2 manufatti in pietra di presunto interesse archeologico. Tutto il materiale è stato sequestrato per l’esaltazione di eventuali impronte digitali e di tracce di DNA da comparare con quelle presenti nelle banche dati.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, arrestati due rapinatori seriali di supermercati e farmacie. I due avrebbero messo a segno almeno 5 colpi a Casal Bruciato

next
Articolo Successivo

Alessandro Venturelli, le ultime segnalazioni danno speranza ai genitori del ragazzo sparito

next