Diceva a tutti che il virus non esiste e si vantava di essere negazionista. Ora è ricoverata in terapia intensiva dove lotta tra la vita e la morte. È il percorso di Sabrina Pattarello, professoressa trevigiana di 45 anni: a raccontarlo Treviso Today, che spiega come la donna si trovi ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale dell’Angelo di Mestre, intubata a causa di una forma particolarmente aggressiva di Covid-19.

“Una macchinazione“, così definiva la pandemia la docente, che proprio per le sue convinzioni complottiste era diventata famosa in città come “l’insegnante No Vax“. Qualche mese fa infatti aveva cercato di convincere i suoi alunni della Giovanni XXIII di Treviso a togliersi la mascherina, scatenando le proteste dei genitori: perciò la direzione dalla scuola si era vista costretta a licenziarla in tronco. Non solo: Pattarello era anche nota per aver partecipato a varie manifestazioni organizzate dai negazionisti nel settembre del 2020. Durante uno di questi eventi, a Prato della Valle a Padova, era arrivata a insultare e accusare i giornalisti di divulgare dati falsi sulla pandemia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nubifragio all’aeroporto di Malpensa, così i vigili del fuoco salvano una decina di persone rimaste bloccate in auto – Video

next