Con la partenza delle truppe americane, che hanno lasciato l’Afghanistan dopo 20 anni, i cittadini hanno preso d’assalto gli sportelli delle banche nella speranza di riuscire a prelevare dal bancomat o dai loro conti, che sono stati inaccessibili da quando i talebani hanno ripreso il potere. Alcuni cittadini hanno riferito che, anche se le banche hanno riaperto alcuni giorni fa, nessuna consente di ritirare contanti. Gli sportelli bancomat sono ancora operativi, ma i ritiri sono limitati a circa 200 dollari ogni 24 ore, contribuendo alla formazione di lunghe file. Le immagini mostrano le lunghissime file davanti agli istituti della capitale Kabul

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Kabul, i talebani entrano all’aeroporto dopo la partenza delle truppe americane

next
Articolo Successivo

Afghanistan, Biden: “Il ritiro la decisione giusta per l’America. Evacuazione da Kabul un successo. E’ ora di guardare al futuro”

next