Furbescamente travestita da Suv per ammaliare il pubblico. È l’istantanea della nuova Mercedes Classe C All-Terrain, versione “avventuriera” dell’omonima giardinetta tedesca. Ad onor del vero, però, le station wagon dal piglio fuoristradistico sono nate qualche anno prima dell’esplosione del fenomeno Suv.

Basti pensare a modelli come l’Audi A6 Allrod Quattro, sulla breccia dal 1999, alla svedese Volvo XC70, prodotta a partire dal 1998 o alla nipponica Subaru Outback, datata addirittura 1995. Mercedes si è unita solo recentemente al party, prima con la Classe E All-Terrain e, ora, con la più compatta Classe C. Vetture con spirito da crossover, che uniscono una grande capacità di carico alle quattro ruote motrici, finendo per essere una più che credibile alternativa agli sport utility di ordinanza.

L’assetto rialzato di 4 cm e la trazione integrale consentono di affrontare con maggiore scioltezza i fondi stradali più rustici e spingersi anche nell’off-road meno estremo. La gamma motori è la medesima vista sulla Classe C, composta da unità a quattro cilindri, turbo e dotate di tecnologia mild-hybrid a 48 Volt – con motogeneratore da 20 Cv integrato nel cambio automatico a nove marce – per migliorare l’efficienza: si parte da un quattro cilindri 1.5 da 170 o 204 Cv per arrivare al più prestazionale 2 litri da 258 CV. Sul fronte turbodiesel, invece, c’è un 2 litri con potenze di 163, 200 e 265 cavalli. Presenti pure specifiche modalità di guida dedicate alla guida in off-road.

All’interno, spicca il grande touchscreen a centro plancia – che, a seconda degli allestimenti va da 9,5 a 11,9 pollici –, dedicato all’infotelematica a controllo vocale e leggermente orientato al guidatore, e una strumentazione digitale da 10,3” o 12,3”, che permette di visualizzare anche la cartografia gps. Una chicca della Classe C All-Terrain è la funzione “Digital Light”, che orienta il fascio luminosi dei gruppi ottici in base alle info gps, illuminando i punti del percorso seguito che potrebbero nascondere ostacoli. Esordio programmato per l’imminente Salone di Monaco e arrivo nelle concessionarie entro fine anno.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Audi Skysphere, la concept elettrica gioca a fare la trasformista – FOTO

next
Articolo Successivo

Pininfarina Battista Hyper GT 2, l’hypercar a elettroni che nasce su misura – FOTO

next