Arrivarono in 20mila l’8 agosto del 1991, trent’anni fa. E poi ancora, altri 30mila nei mesi seguenti. Su navi stipate all’inverosimile nei porti di Bari e Brindisi, in fuga dall’Albania, mentre si sgretolava il regime comunista che reggeva il paese dal 1946. Via, in cerca del sogno, un po’ vero un po’ deformato dal tubo catodico, di una vita nuova e migliore. In fondo la Puglia sta lì, a un’ottantina di kilometri. Si vede, nelle giornate più limpide quasi si tocca. Per l’Italia prima occhiata su quello che sarebbe stato il futuro suo e dell’Europa, mete agognate da raggiungere a qualsiasi costo. Con i tanti problemi di gestione dei flussi e di integrazione ma anche con tanti vantaggi.

Come ricorda oggi Il Sole 24 Ore citando dati delle Camere di Commercio pugliesi, l’ondata del 1991 ha dato origine a 1.333 nuove aziende. Per lo più nelle costruzioni (456) e nel commercio (223) ma ci sono anche 102 aziende agricole e 112 imprese della ristorazione. Oltre ad attività focalizzate sui servizi alla persona. Non mancano studi di ingegneria civile e di architettura (in totale 4) o di produzione di software (2). Molti dei quasi 60mila albanesi che arrivarono quell’anno in Italia si spostarono al Nord, o all’estero. Ma chi è rimasta ha anche dato una spinta all’economia locale. Oggi in Puglia risiedono circa 21mila albanesi. La geografia plasma storia ed economia. Da sempre l’interscambio commerciale tra Puglia ed Albania è florido, da una sponda all’altro dell’Adriatico ogni anno si spostano merci per un valore di circa 2 miliardi di euro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Il problema di alcune copertine ritoccate è il messaggio tremendo che arriva alle donne

next