Medaglia d’argento alle Olimpiadi di Tokyo per Jessica Spingsteen. La figlia del leggendario rocker americano Bruce Springsteen e di Patti Scialfa ha gareggiato nel salto a ostacoli a squadre di equitazione con la squadra degli Stati Uniti, che si è posizionata sul secondo gradino del podio dietro alla Svezia. Medaglia di bronzo al Belgio. La 29enne figlia del Boss, Bruce Springsteen e della moglie musicista Patti Scialfa, è infatti da tempo esperta campionessa dell’equitazione e nella fattispecie nel salto ad ostacoli.

In realtà non si tratta della prima Olimpiade per Jessica Springsteen, già presente a Londra 2012, anche se solo in qualità di cavaliere di riserva. Oggi del quartetto americano è ovviamente l’atleta più citata ma anche quella meno quotata, visto che i suoi compagni vantano tutti delle medaglie nel proprio curriculum: McLain Ward ha vinto l’oro alle Olimpiadi del 2004 e del 2008, Kent Farrington è stato argento nel 2016, mentre Laura Kraut ha fatto parte della squadra finita sul gradino più alto del podio a Pechino nel 2008. Per Springsteen, che ha iniziato ad andare a cavallo all’età di 4 anni e che nel 2012 è stata omaggiata dal padre con l’acquisto del cavallo di punta della scuderia di Peter Charles (oro nel 2012 per la Gran Bretagna), i titoli di maggior rilievo conquistato sono stati la American Gold Cup del 2014 e il Falcon Stakes del Royal Windsor Horse Show del 2017.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La spada di Boris Onischenko: basta premere un interruttore per cancellare un campione olimpico

next
Articolo Successivo

Tokyo, colpisce il cavallo della pentatleta: allenatrice tedesca squalificata

next