Tra i tanti messaggi di cordoglio per la morte Libero De Rienzo, l’attore napoletano stroncato da un infarto a 44 anni, anche quelli di molti colleghi e amici. “La notizia della morte improvvisa di Libero Di Rienzo è terribile e ci lascia tutti senza parole. Perdiamo un giovane talento, un protagonista del cinema italiano che già aveva visto riconosciuta la sua arte con la doppia vittoria del David di Donatello nel 2002 e nel 2006. Il mondo della cultura italiana si stringe con affetto e cordoglio alla sua famiglia, ai suoi piccoli figli, alla moglie e a tutte le persone che lo hanno amato, stimato e apprezzato” queste le parole del ministro della Cultura Dario Franceschini. “E adesso chissà cosa si diranno lassù” scrive su Twitter Paolo Siani, fratello del giornalista ucciso dalla camorra nel 1985, Giancarlo Siani, salutando l’attore che nel film di Marco Risi “Fortapàsc”, aveva indossato i panni di Giancarlo Siani. “Non ci sono parole, solo dolore, notizia terribile. RIP LIBERO”, ha scritto Maurizio Mattioli. Anna Foglietta lo ricorda così: “Avevi qualcosa di geniale, eri davvero Libero. Sono senza parole #LiberodeRienzo”. Non poteva mancare poi il ricordo di Edoardo Leo, che su Instagram ha pubblicato due scatti con Libero accompagnati dalla toccante didascalia: “Ora mi viene in mente solo quanto mi hai fatto ridere e divertire. Nient’altro. È l’unica cosa a cui penso. A quante risate irresistibili ci siamo fatti insieme. Riposa in pace Picchio. È stato bello fare un lungo pezzo di strada con te”. E quello di Stefano Accorsi: “Che dolore Picchio. Mi stringo alla tua famiglia”, ha scritto l’attore su Instagram aggiungendo poi l’emoticon di un cuore spezzato.

“Libero di nome e di fatto. Onesto, appassionato, profondamente umano. Un attore di talento capace di esprimere la vita. Ciao Libero. Sarai sempre nei nostri cuori e nel nostro impegno” scrive il presidente di Libera, don Luigi Ciotti. Tra i tanti pensieri sui social, anche quello rivolto alla famiglia di Geppi Cucciari: “L’abbraccio più grande, a tua moglie, ai tuoi figli. Che dispiacere immenso”. “Lo vedevo spesso arrivare con suo padre, l’ho visto crescere e debuttare giovanissimo – racconta – era molto timido. Era un grande attore e sceneggiatore e sarebbe stato anche un ottimo regista” racconta Michele Placido all’Adnkronos. “Sono molto amico di suo padre Fiore – continua – la morte di Libero è un dolore immenso, un fulmine a ciel sereno, sia per me che per mia figlia Viola che ha la sua stessa età”. A ricordalo anche attori che non avevano lavorato con De Rienzo, come Alessandro Gassmann che con un tweet dice: “Non ci siamo mai incontrati su un set, ma mi emozionavi, ti auguro un viaggio bello”. Infine anche il cordoglio di Lino Guanciale lo ha ricordato su Twitter con un post straziante: “Soffro molto, in questo momento, come soffre chiunque ti abbia incontrato e amato. A pochi capita di diventare amico di un proprio modello, e a me è successo con te. Se è vero che in un nome c’è un destino mai questo è stato più vero che con te. Ti stringo forte, ovunque tu sia”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Edoardo Leo (@edoardoleo)

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Stefano Accorsi (@stefano.accorsi)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Belen Rodriguez, interviene il direttore dell’ospedale di Padova: “Niente favoritismi per lei”

next
Articolo Successivo

Gillian Anderson: “Non indosso più il reggiseno, non mi importa se il seno raggiungerà l’ombelico”

next