Ha tentato di lanciare un carico di cocaina dall’aereo per farlo arrivare in Sardegna, ma è stato rintracciato dai carabinieri. È successo a Oristano. L’autore della singolare spedizione è 28enne originario di Palestrina in provincia di Roma. Lavorava per una compagnia aerea ungherese come pilota di aerotaxi per vip e persone facoltose. È stato arrestato su ordinanza di custodia cautelare.

Aveva provato a utilizzare la tecnica dei narcos del Sudamerica, ovvero lanciare droga da un piccolo aeromobile per farla arrivare a destinazione senza essere colto in flagrante. Il 28 marzo ha paracadutato un borsone nero che però è finito sul tetto di un’abitazione, danneggiando anche un pannello solare. Il proprietario stesso ha allertato i carabinieri che hanno ritrovato 8.5 kili di cocaina all’interno del borsone.

Sono scattate così le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Oristano ed eseguite dai carabinieri di Oristano. In soli quattro mesi l’autore del reato è stato individuato: un giovane di 28 anni originario di Palestrina in provincia di Roma che lavorava come aerotassista di lusso. Le indagini hanno rivelato che era partito dall’aeroporto di Roma Urbe a bordo del suo aeromobile. Dopo una sosta nella zona di Santa Marinella sempre nella provincia romana, il mezzo ha ripreso il volo in direzione di Nuoro, in Sardegna. Una volta arrivato in provincia di Oristano, è sparito dai radar per circa 20 minuti perché secondo le ricostruzioni si era portato a una quota molto bassa per eseguire il lancio.

Per risalire al veicolo e al suo guidatore, è stato analizzato il GPS a bordo dell’aeromobile e sono stati osservati i filmati delle telecamere dell’aeroporto di Olbia. Sono state raccolte anche le testimonianze dei dipendenti dell’aeroporto, e l’approfondimento analitico delle distinte del rifornimento effettuato dall’indiziato. L’osservazione dei movimenti del pilota e il registro dei voli della compagnia per cui lavorava ha infine permesso agli inquirenti di intercettare nella giornata del 13 luglio un volo proveniente dalla Germania e diretto a Cagliari.

Ad aspettarlo sul luogo dell’atterraggio c’erano così due pattuglie dei carabinieri di Oristano insieme al personale del Nec di Cagliari, che hanno arrestato il giovane.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini, una squadra di 10 persone e tante telefonate: così a Napoli si cerca di convincere gli indecisi. “Paura dei pochi studi e di Astrazeneca”

next
Articolo Successivo

Maltempo a Torino, la grandine di abbatte sul centro città. I chicchi sono grandi come una mano – Video

next