Un uomo di nazionalità somala ha accoltellato a morte tre persone ferendone almeno altre dieci e poi è stato fermato dalla polizia. È successo in Barbarossaplatz a Wurzburg, in Baviera (Germania). Dopo pochi minuti è stato colpito a una gamba e neutralizzato dalla polizia locale. Sul web girano video che riprendono l’attentatore, un uomo di colore vestito con un pantalone ed una maglietta a maniche lunghe beige, brandire un coltello mentre alcune persone tentano di fermarlo.

“La polizia conferma su Twitter: “Abbiamo arrestato un sospetto. Al momento non ci sono prove di un secondo autore. Non c’è pericolo per la popolazione. Si prega di astenersi dal fare supposizioni. La circolazione nel centro della città è ancora bloccata ma non c’è più pericolo per le persone. Le aree intorno al luogo dell’attacco sono chiuse, con numerosi mezzi della polizia e ambulanze. L’attacco è avvenuto in Barbarossaplatz, nel centro della città bavarese. Secondo la Süddeutsche Zeitung “l’uomo avrebbe aggredito i passanti per motivi sconosciuti. La polizia ha detto di essere stata allertata intorno alle 17”.

Siamo ancora sul posto con la nostra squadra. L’aggressore è stato neutralizzato dopo che la polizia ha usato armi da fuoco. Ci sono diversi feriti e anche morti da piangere. Non c’è più alcun pericolo” scrive così la polizia di Würzburg su Twitter che poi chiede “di non condividere immagini o video” e di “rispettare la privacy delle vittime”. L’uomo fermato, colpito ad una gamba, “non sarebbe in pericolo di vita”.

Intanto sempre in Germania le forze speciali hanno arrestato un uomo sospettato di pianificare un attentato terroristico islamista. Ad annunciarlo sono state oggi le autorità locali, precisando che l’uomo, 21 anni, è stato fermato ieri mentre cercava di entrare nel paese proveniente dalla Francia. Il sospetto voleva acquistare un fucile in Germania, hanno inoltre reso noto le stesse fonti, senza fornire dettagli sull’obiettivo dell’attacco. L’uomo, residente in Francia, aveva ricevuto e divulgato informazioni e istruzioni sulla fabbricazione di ordigni artigianali.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

A Dallas i connazionali si sono riuniti per festeggiare la Repubblica e l’Unità d’Italia

next
Articolo Successivo

Gay Pride, decine di migliaia di persone alla “marcia dell’orgoglio” a Tel Aviv. Palloncini rosa e bandiere arcobaleno: il video

next