Sono 1.723 i nuovi casi di infezione da Sars-Cov-2 rintracciati in Italia nelle ultime 24 ore tra i 212.966 tamponi processati, di cui 117.841 test antigenici rapidi. L’incidenza totale scende quindi sotto l’1 per cento, attestandosi allo 0,8%, mentre quella dei soli molecolari è all’1,8. I morti sono 52. Il bollettino giornaliero conferma la costante regressione delle ospedalizzazioni: sono 221 i ricoverati in meno rispetto a venerdì, 23 in meno le persone assistite in terapia intensiva, dove si sono registrati 25 ingressi in un giorno.

La settimana si avvia verso una chiusura con nuovi ribassi per tutti gli indicatori: tra lunedì e sabato sono stati identificati 11.071 nuovi positivi, circa 3mila in meno degli stessi giorni della settimana precedente quando furono 14.161. Diminuiscono anche gli ingressi in terapia intensiva, passati da 178 a 142, così come cala il tasso di positività dei tamponi molecolari (da 2,4% a 1,8%). Purtroppo resta stabile la curva dei decessi, con 453 morti negli ultimi 6 giorni (furono 426 tra lunedì e sabato della settimana scorsa).

Dall’inizio della pandemia sono 4.243.482 i contagi accertati: in 3.954.097 sono guariti o sono stati dimessi (4.500 nelle ultime 24 ore) mentre 126.976 sono deceduti a causa del Covid-19. Restano attualmente positive 162.409 persone, in 158.180 si trovano in isolamento domiciliare. Altri 3.655 sono ricoverati con sintomi in area medica e 574 vengono assistiti in rianimazione. In 17 Regioni, nell’ultimo giorno, non si sono registrati nuovi ingressi in terapia intensiva.

La Sicilia è l’area del Paese che comunica il maggior incremento di nuovi casi (263), seguita dalla Lombardia (255). Altre 5 regioni riportano più di 100 contagi – Campania, Lazio, Toscana, Puglia ed Emilia-Romagna – mentre tutte le altre oscillano tra i 67 positivi rintracciati in Veneto e i 2 della Valle d’Aosta che, insieme a Molise e Basilicata, è una delle tre regioni a non avere più alcun Covid-positivo ricoverato in terapia intensiva.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Trento, procura apre fascicolo sulla scomparsa di una dottoressa. Che getta ombre su gestione dell’ospedale cittadino

next
Articolo Successivo

Sono una over 70 e all’appuntamento per il vaccino ho trovato chiuso. Com’è possibile?

next