Gara incredibile a Baku: Sergio Perez vince il Gran Premio dell’Azerbaijan. Il pilota della Red Bull ha chiuso davanti a Sebastian Vettel su Aston Martin e a Pierre Gasly su Alpha Tauri. La vittoria di Perez arriva dopo due safety car e il ritiro forzato prima di Max Verstappen, leader della gara fino a tre giri dalla fine, e poi di Lewis Hamilton, arrivato lungo alla prima curva dopo la seconda ripartenza.

Safety car scesa in pista per la prima volta al 32 esimo giro, subito dopo l’incidente che ha coinvolto Lance Stroll, l’altro pilota Aston Martin. Alla prima ripartenza Max Verstappen ha subito dato lo strappo nei confronti dei suoi inseguitori, che hanno dato vita a una lotta serrata per il podio. A due giri dalla fine, però, il pilota della Red Bull, che continuava a far segnare tempi molto buoni nonostante i 33 giri giri sulle gomme dure, ha visto l’esplosione della posteriore sinistra, che lo ha portato a sbattere pericolosamente a muro e quindi al ritiro. Ripartiti dalla griglia, Hamilton ha subito provato l’attacco nei confronti di Perez, mancando la staccata e finendo nella via di fuga.

Gara in ombra quella delle Ferrari. Leclerc, che partiva in pole position, ha dovuto fare i conti con la netta superiorità dei suoi avversari, che l’hanno superato fin dai primi giri. Nonostante questo, però, complici i vari ritiri, il pilota monegasco ha chiuso al quarto posto. Carlos Sainz, dopo una prova alquanto grigia, ha chiuso la sua gara in nona posizione, alle spalle di un insolitamente fuori tono Lando Norris. Settimo posto per l’altra Alpha Tauri di Yuki Tsunoda. Per Segio Perez si tratta della seconda vittoria in carriera.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Formula 1, cancellato il GP di Singapore. Dopo Cina e Turchia il mondiale perde un nuovo appuntamento a causa dell’emergenza Covid

next
Articolo Successivo

F1, qualifiche Gp Francia: Verstappen conquista la pole davanti a Hamilton e Bottas. Quinto Sainz su Ferrari

next