Inizia domani, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, il decennio per il “Ripristino dell’Ecosistema“, il piano individuato dalle Nazioni Unite per porre al centro delle politiche internazionali le tematiche ambientali. L’obiettivo del programma sarà quello di capire in che modo istituzioni, scienza, società e imprese possono agire e collaborare per fermare i danni inflitti al pianeta dalla presenza dell’uomo. In particolare, per quanto riguarda l‘Italia, la sfida è quella di cercare di capire come i fondi messi a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza possono dare avvio al radicale cambio di passo negli stili di vita e di consumo degli italiani per fermare l’emergenza ambientale.

Nei prossimi mesi, infatti, l’Italia sarà protagonista di una serie appuntamenti decisivi per le politiche climatiche, a partire dalla COP26 di Glasgow, la Conferenza 2021 delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, fino al “Youth4Climate2021: Driving Ambition”, l’evento interamente dedicato al rapporto tra giovani e ambiente che si terrà a Milano a partire dalla fine di settembre.

Ed è proprio in avvicinamento a questi eventi che Sky – Media Partner della COP26 – ha previsto nel suo palinsesto una serie di appuntamenti finalizzati all’approfondimento delle tematiche ambientali. Già domani, proprio in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, l’emittente televisiva ha organizzato un incontro dedicato (in onda alle 12 su Sky TG24 e in replica alle 20.45) con la partecipazione del ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani, l’architetto Stefano Boeri, Ilaria Capua, virologa dell’università della Florida e Andrea Illy, presidente di IllyCaffè.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Let her breathe”, il cortometraggio contro il riscaldamento globale e in supporto della “carbon tax” – Video

next
Articolo Successivo

Aree protette in Italia, la denuncia del Wwf: “Comandano la politica e gli interessi locali, indebolite le competenze statali sulla natura”

next