“La lettera di Luigi di Maio sull’ex sindaco di Lodi Simone Uggetti? Questa normalizzazione rischia di disinnescare e annacquare troppo una forza che non può essere normalizzata fino in fondo”. Così Andrea Scanzi, conduttore di ‘Accordi&Disaccordi’, insieme Luca Sommi, con la partecipazione di Marco Travaglio, in onda tutti i mercoledì alle 21.25 su Nove a proposito della lettera pubblicata su Il Foglio venerdì scorso in cui il ministro degli Esteri chiedeva scusa per i toni usati all’epoca dell’arresto del sindaco dem. “Chiedere scusa, abbassare i toni, diventare più educati, normalizzati, istituzionalizzati è bellissimo, è giusto, ci sta, non è che uno può parlare sempre come nel 2007 quando salivano sul palco ‘vaffanculo tutti’ e Vaffa Day – ha detto il giornalista – È ovvio che si cresce, voglio sperare che capiti più o meno a tutti, non proprio a tutti, ma a molti sì. Quando Conte ha parlato un mese fa, la prima volta, da leader in pectore, ha insistito molto sui toni quindi in questo senso quello che ha detto Di Maio è qualcosa che ha a che fare con il nuovo corso di Conte. Si tratta però di intendersi su questo nuovo corso, c’è un cambio di forma e basta o c’è una sorta di normalizzazione perché in qualche modo bisogna essere accettati dalle controparti, cioè dal Partito democratico, dalla sinistra e bisogna normalizzarsi altrimenti non ci fanno sedere al tavolo? È questa la mia grande, non paura perché mi interessa poco del futuro dei Cinque Stelle, ma dovrebbe essere la paura di chi è dentro i Cinque Stelle”, ha concluso Scanzi.

‘Accordi&Disaccordi’ è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia e sarà disponibile in live streaming e successivamente on demand sul nuovo servizio streaming discovery+ nonché su sito, app e smart tv di TvLoft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Caso Uggetti, Azzolina ad Accordi&Disaccordi (Nove): “Va bene scusarsi per i toni, ma ancora aspetto mea culpa per titoli contro la Raggi”

next
Articolo Successivo

Travaglio ad Accordi&Disaccordi (Nove): “Le polemiche politiche per il rilascio di Brusca? La vera battaglia è difendere l’ergastolo ostativo”

next