Prima invitata e poi cacciata dalla Partita del Cuore perché donna. Alla vigilia dell’evento benefico, giunto alle 30esima edizione e per la prima volta in onda su Canale 5, Aurora Leone ha denunciato un caso di maschilismo: l’attrice è stata fatta alzare dal tavolo dei giocatori della partita perché donna, nonostante fosse tra i convocati. “Tu il completino te le puoi mettere pure in tribuna, che c’entra. Le donne non giocano”, si è sentita rispondere. Il suo sfogo è diventato virale, generando scalpore e indignazione.

Ma chi è Aurora Leone? Nata a Caserta il 18 maggio 1999, è un’attrice. Anzi, per gli esperti, è la nuova promessa della scena comica italiana. Quando aveva 19 anni, nel 2019, è arrivata la sua più grande occasione: partecipare a “Italia’s Got Talent”. È salita sul palco presentandosi come una studentessa di Lettere Moderne delll’università Federico II di Napoli e lì si è fatta apprezzare grazie a un monologo particolarmente divertente sulla famiglia. Così, strappando una risata dietro l’altra, è riuscita a guadagnarsi la finalissima e il quinto posto della gara.

La vera vittoria, tuttavia, è arrivata con l’ingresso all’interno del collettivo The Jackal. È successo subito dopo la visibilità televisiva, nell’estate del 2019. Tutt’ora Aurora Leone è un’autrice ed attrice di alcuni contenuti video del gruppo comico più famoso di Youtube (lo stesso di Ciro e Fru, visti recentemente a “LOL – Chi ride è fuori”). Tra i progetti a cui ha partecipato, c’è anche lo speciale dei The Jackal a Sanremo in onda su RaiPlay.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Partita del Cuore, Andrea Mariano dei Negramaro e Alberto Cazzola dello Stato Sociale: “Scusatevi con Aurora o non giochiamo”

next
Articolo Successivo

Partita del Cuore, Alessandra Amoroso: “Il rispetto della donne e la parità di genere passano anche dal calcio”

next