I contagi sul lavoro segnalati all’Inail da inizio pandemia allo scorso 30 aprile sono stati 171.804. In 600 di questi casi, il lavoratore è morto. Sono i dati diffusi dall’Istituto, che segnala come finalmente nel periodo tra febbraio e aprile si è assistito un calo dell’incidenza dei casi di infezione tra il personale che opera nella sanità e assistenza sociale, che è tornata ai livelli dell’estate 2020. Un primo effetto delle vaccinazioni.

Al contrario, però, è aumentata l’incidenza in altri settori produttivi, come trasporti, servizi di alloggio e ristorazione, commercio e servizi di informazione e comunicazione. Tra febbraio e aprile di quest’anno questi settori raccolgono complessivamente circa il 25% delle infezioni di origine professionale, contro il 6% della prima ondata, il 18% del periodo estivo e l’8% della seconda ondata.

Le infezioni da Covid di origine professionale sono pari a circa un quarto del totale delle denunce di infortunio sul lavoro pervenute all’Inail dal gennaio 2020 e al 4,3% del complesso dei contagiati nazionali comunicati dall’Istituto superiore di sanità (Iss) alla stessa data. Rispetto alle 165.528 denunce registrate dal monitoraggio mensile precedente, i casi in più sono 6.276 (+3,8%). I decessi sono 49 in più. La maggior parte dei morti è concentrata soprattutto nel trimestre marzo-maggio 2020 (58,2%).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Calano indice Rt e incidenza, tutta Italia in zona gialla da lunedì. Brusaferro (Iss): “Altri richiami del vaccino? Un’ipotesi allo studio”

next
Articolo Successivo

Pioltello, la polizia sgombera picchetto di lavoratori davanti all’Esselunga: “15 licenziamenti da parte di una cooperativa in appalto”

next