Secondo l’accusa, hanno abusato in gruppo di due ragazze minorenni, riprendendo la scena e pubblicando il video sui social. La procura di Savona e il la procura presso il Tribunale dei minori hanno iscritto nel registro degli indagati cinque ragazzi – di cui uno minorenne – per violenza sessuale di gruppo ai danni di due ragazze sotto i 18 anni. A denunciare i fatti sono state proprio le famiglie delle due vittime.

Stando a quanto riferito dall’avvocato Erik Bodda, che difende uno degli indagati, i carabinieri a cui sono state affidate le indagini hanno sequestrato i cellulari dei ragazzi, usati per girare un video che è stato poi postato sui social. Per questo, anche se non formalizzati, sarebbero ipotizzati anche i reati di revenge porn e detenzione e diffusione di materiale pedopornografico. Nell’udienza di venerdì mattina verrà scelto un perito per l’esame dei filmati e degli smartphone dei ragazzi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Attacchi informatici, il 90% delle infrastrutture energetiche è a rischio. L’esperto: “Sistemi obsoleti e vulnerabili”

next