Ibrahimovic salterà Euro2020. L’attaccante del Milan non farà parte della selezione svedese per gli Europei che prenderanno il via il prossimo 11 giugno a Roma. L’infortunio al ginocchio rimediato nel 3-0 contro la Juventus lo costringe infatti a rimanere fermo almeno sei settimane per svolgere una terapia conservativa. Per lo svedese il sogno dell’ultima competizione in nazionale finisce prima di cominciare. “Oggi Zlatan ha informato Janne Andersson che il suo infortunio gli impedirà di partecipare ai campionati europei di questa estate”: così la Federcalcio svedese su Twitter ha annunciato il forfait dell’attaccante rossonero. “Speriamo di rivederti presto sul campo di calcio”, conclude il messaggio.

La notizia arriva dopo gli esami strumentali che hanno scongiurato un interessamento del legamento crociato sinistro per Ibra. Oggi è stato il tecnico del Milan Stefano Pioli ad annunciare che l’attaccante sarà arruolabile al 100% per la prossima stagione, senza però fare nessun riferimento ad Euro2020. “Positive le notizie sulle condizioni di Ibrahimovic? Sono d’accordo, è la notizia migliore che potevamo avere, è un trattamento conservativo che gli permetterà di tornare nella prossima stagione al 100% e dare il suo contributo”, ha aggiunto l’allenatore parlando alla vigilia della sfida con il Cagliari.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Kepa Arrizabalaga, da portiere più pagato della storia a clamoroso pacco: la finale di FA Cup per dimostrare di non essere un bidone

next
Articolo Successivo

Non so se Gattuso sarà un grande allenatore, di sicuro la sua è una leadership forte e rumorosa

next