Un fuoristrada pick-up (sei persone a bordo e una seduta fuori sul cassone) è uscito di strada precipitando in un dirupo nei pressi di Rofelle, nel comune di Badia Tedalda (in provincia di Arezzo). I feriti sono lavoratori di una ditta che sta realizzando un metanodotto tra Toscana ed Emilia Romagna. L’incidente è avvenuto lungo una strada di cantiere, che dalla strada statale porta al cantiere. Sul posto sono intervenuti i mezzi dell’emergenza sanitaria e i vigili del fuoco.
Un paziente è stato ricoverato in codice rosso all’ospedale San Donato di Arezzo, dove è giunto con l’elicottero Drago dei vigili del fuoco, con a bordo personale sanitario che ha seguito il ferito. Tre pazienti, sempre in codice rosso, sono stati trasferiti, tramite l’elisoccorso Pegaso, all’ospedale Le Scotte di Siena. Un paziente, che ha riportato traumi minori, in codice giallo, è stato trasportato con l’ambulanza all’ospedale della Valtiberina a Sansepolcro. L’operaio che si trovava sul cassone esterno non ha avuto bisogno del ricovero ospedaliero. All’intervento di recupero e soccorso hanno partecipato quattro ambulanze (tre della Asl Toscana Sud Est ed una del servizio dell’Emilia Romagna), i vigili del fuoco del comando di Arezzo e di Rimini, i carabinieri di Badia Tedalda e due elicotteri

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Campagna vaccinale, il rapporto Aifa è chiaro. Quel che non torna è il pasticcio su AstraZeneca

next
Articolo Successivo

Vaccino Pfizer, richiamo fino a 42 giorni? L’Ema: “Nei test clinici somministrazione prevista. Informazioni sono nel bugiardino”

next