“Insoddisfazione verso il metodo Salvini”. Enrico Letta non ha usato il fioretto nel faccia a faccia con il presidente del Consiglio Mario Draghi, chiedendo a nome del Pd correttezza e rispetto nell’impegno comune dei partiti della maggioranza nel sostegno al governo. Il segretario dem, spiegano fonti del Nazareno, ha chiarito al premier che l’atteggiamento ondivago della Lega non trova gradimento all’interno del Partito Democratico: “Basta stare con un piede dentro e uno fuori”, il riassunto del concetto espresso da Letta.

Una posizione che ha provocato l’immediata replica del leghista: “Il ‘metodo Salvini’? È la concretezza”, ha detto Matteo Salvini ad Affaritaliani.it. “Stanotte ad esempio sono state approvate in Commissione al Senato le proposte della Lega sui soldi per i genitori separati in difficoltà, sul riconoscimento ufficiale (dopo dieci anni di attesa) della Lingua italiana dei Segni, sull’abolizione del canone Rai per bar, ristoranti e alberghi, sui fondi per le associazioni sportive”, rivendica. Quindi ha riattaccato la battaglia su maggiori riaperture: “A metà maggio, se i dati sanitari continueranno ad essere positivi come accade ormai da settimane, ci saranno riaperture, ritorno al lavoro, ripartenza e abolizione del coprifuoco. Questo è il ‘metodo Salvini’: leali e propositivi, non ci occupiamo di Ius Soli e ci fidiamo degli italiani”, la replica a Letta.

L’incontro durante il quale il segretario dem ha espresso la sua “insoddisfazione” per il modus operandi di Salvini ha visto al centro i temi legati all’agenda di governo dopo la definizione del Recovery Plan, con un focus sulle prospettive per il mondo del lavoro e al sostegno ai giovani. Al termine del faccia a faccia a Palazzo Chigi, il Pd ha espresso “soddisfazione” per “tempistica” e “contenuti” del Piano che verrà finanziato con i fondi Europei e spiegano che ora “si apre una fase nuova”.

In questo ‘secondo tempo’ del governo Draghi, Letta ha posto delle prerogative per l’azione di governo, ritenendo “necessaria” innanzitutto una “grossa spinta” sul lavoro con “decontribuzione per nuova occupazione” e la “detassazione per le nuove attività imprenditoriali”, oltre a una particolare attenzione al turismo con il “piano Vacanza italiana 2021” su cui il Pd sta lavorando e sulle giovani generazioni che, secondo Letta, “devono essere al centro della ricostruzione” del Paese dopo la grave crisi economica.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

L’incontro Renzi-Mancini a Report: dai ‘babbi’ al vecchio giro dei Servizi. E il leader di Iv non spiega di cosa ha parlato con l’agente segreto

next
Articolo Successivo

Draghi: “Turismo essenziale per la ripresa, continueremo a offrire aiuti. Italia pronta a ridare il benvenuto al mondo”

next