Gli astronauti a bordo della SpaceX Crew Dragon emergono dalla capsula ammarata al largo della costa della Florida nel Golfo del Messico, nel primo sbarco oceanico notturno della NASA in più di 50 anni. La navicella, con quattro membri dell’Iss a bordo, ha effettuato l’ammaraggio dopo sei mesi nello spazio.

Questo è stato il primo lancio sulla Iss dagli Stati Uniti dalla fine del programma Space Shuttle nel 2011. È stata anche la prima missione con equipaggio gestita da una compagnia privata, SpaceX di Elon Musk.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, lo studio in Europa: “Le tre varianti più diffuse aumentano i ricoveri dei più giovani”. Analizzati oltre 23mila casi in sette paesi

next
Articolo Successivo

Covid, caccia delle varianti del virus: nuova collaborazione tra l’Istituto Mario Negri e Atss di Bergamo Est

next