Il quorum del milione e mezzo di firme è stato superato e così il referendum voluto dai repubblicani per rimuovere il governatore Gavin Newsom, una delle stelle del partito democratico, potrà svolgersi, probabilmente in autunno. Il governatore era finito sotto accusa in particolare per la gestione troppo restrittiva della pandemia, ma ha già cominciato da tempo a raccogliere fondi per restare in sella. Ultimo precedente è quello del 2003, quando gli elettori “cacciarono” via referendum il governatore democratico Gray Davis sostituendolo con il repubblicano Arnold Schwarzenegger.

In base alla legge statale, la recall election, ossia il voto di sfiducia, sottoporrà agli elettori due quesiti: se vogliono rimuovere il leader dem e, in caso affermativo, con chi lo vogliono sostituire. Tra i possibili sfidanti, tutti nel campo repubblicano, l’ex deputato Doug Ose, l’ex sindaco di San Diego Kevin Faulconer, il candidato a governatore nel 2018 John Cox, l’ex ambasciatore di Trump a Berlino Richard Grenell e Caitlyn Jenner, star tv, medaglia d’oro di Decathlon alle olimpiadi di Montreal 1976 (quando si chiamava Bruce) e icona transgender. Chi nel secondo quesito raccoglierà almeno il 50% delle preferenze sarà eletto governatore della California.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sottomarino affondato a Bali, l’ultimo video dell’equipaggio prima dell’incidente: i membri cantano un brano popolare intitolato “Addio”

next