Una vulnerabilità di Facebook avrebbe esposto milioni di indirizzi e-mail degli utenti: è quanto rivelato da un ricercatore anonimo, dopo che il colosso è riuscito a risolvere la falla. Il ricercatore ha creato anche un video che ne spiega il funzionamento, mostrando uno strumento in grado di collegare gli account Facebook ai rispettivi indirizzi e-mail, in grado di elaborare fino a cinque milioni di indirizzi e-mail al giorno.

L’esperto di sicurezza ha inoltre detto di aver segnalato il bug a Facebook prima di renderlo pubblico, ma che l’azienda aveva minimizzato il tutto ritenendo il rischio irrilevante. Successivamente a questo evento un portavoce del colosso di Menlo Park ha fatto sapere che il colosso aveva “erroneamente” chiuso anzitempo la segnalazione anziché instradarla verso la divisione sicurezza, ed ha espresso apprezzamento per l’operato del ricercatore.

Questa “mega-perdita” arriva a un mese di distanza da un altro episodio di sicurezza assai grave, che ha visto la perdita di ben 500 milioni di utenti di Facebook. Al momento non è noto se alcuni attori malintenzionati abbiano utilizzato il bug per costruire un database degli indirizzi e-mail degli utenti di Facebook.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

RIVOLUZIONE YOUTUBER

di Andrea Amato e Matteo Maffucci 14€ Acquista
Articolo Precedente

Apple iPhone SE 128 GB con sconto di 50 euro su Amazon

next
Articolo Successivo

Zepp Z, recensione. Smartwatch con enorme autonomia

next