“La carriera universitaria? Mi dissero subito che senza raccomandazioni avrei dovuto aspettare anni”. Così l’ex ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ospite de ‘La Confessione’ di Peter Gomez in onda tutti i venerdì alle 22.45 su Nove a proposito di un’intervista in cui aveva dichiarato: “Vengo da una famiglia umile e monoreddito. Mi fu negata la carriera universitaria perché non ero figlia di qualcuno che potesse raccomandarmi”. La deputata Cinque stelle ha raccontato la sua esperienza: “Quando mi sono laureata in filosofia ebbi la fortuna o sfortuna, lo devo ancora capire, di avere il mio professore con il quale mi laureai che mi disse senza troppi giri di parole che avrei potuto fare un dottorato di ricerca essendo la prima del mio corso, ma avrei dovuto attendere diversi anni perché prima di me c’erano tante persone con famiglie ben più solide alle spalle”. Inoltre, “io non avrei mai potuto permettermi di attendere, avevo bisogno di uno stipendio, di guadagnare, quindi ho fatto il concorso per la scuola di specializzazione all’insegnamento e l’ho vinto”, ha concluso l’ex ministra dell’Istruzione.

‘La Confessione’ è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia e sarà disponibile in live streaming e successivamente on demand sul nuovo servizio streaming discovery+ nonché su sito, app e smart tv di TvLoft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lucia Azzolina a La Confessione (Nove) di Peter Gomez: “Il sottosegretario leghista ha voluto Vespa al ministero dell’Istruzione come ricompensa per avermi attaccato”

next
Articolo Successivo

Andrea Scanzi dedica L’affondo a questa fase storica di “pace terrificante”: “Siamo esattamente nella m…a”

next