“Ho avuto paura, odio verso questo male come tutti noi e stamattina ho scritto un pensierino mio per ‘augurarle’ buon anno“. Così Lino Banfi, ospite de ‘La Confessione’ di Peter Gomez, in onda tutti i venerdì alle 22.45 su Nove. “Cara pandemia, pandemia canaglia – perché ne abbiamo parlato, io e Al Bano in una telefonata, lui sta in Russia e gli dissi ‘pandemia, pandemia canaglia’ – ha declamato l’attore pugliese – Tutti gli abitanti del pianeta purtroppo lo sanno e stanno calcolando l’incalcolabile danno che hai fatto solamente in questo tuo primo anno. Non voglio assolutamente augurarti buon compleanno perché hai distrutto milioni di polmoni senza pietà e questo è molto più di un crimine contro l’umanità – ha proseguito – Non ti permetteremo di arrivare a due anni di età: tra un po’ ognuno piangerà di gioia, s’abbraccerà, berranno anche gli astemi fino a prendere una sbronza e sicuramente piangerai anche tu, brutta stronza“, ha concluso il protagonista di tante pellicole italiane.

La Confessione’ è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia e sarà disponibile in live streaming e successivamente on demand sul nuovo servizio streaming discovery+ nonché su sito, app e smart tv di TvLoft. Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lino Banfi ospite de La Confessione di Peter Gomez venerdì 12 marzo alle 22.45 su Nove

next
Articolo Successivo

Lino Banfi a La Confessione (Nove): “Storie con le donne sui set? Senti ‘raghezzo’ Gomez, ho sempre riconosciuto i miei limiti”

next