“Lo scopo è vaccinare più persone nel minor tempo e questa (il Drive-Through) è sicuramente la metodica più rapida, è tutto più fluido e dinamico e si accorciano molto i tempi di somministrazione”. Il colonnello Fabio Zullino è il direttore del Centro Ospedaliero Militare di Milano. Qui da pochi giorni è attiva la prima struttura “Drive Trhough” per l’inoculazione delle dosi a persone con difficoltà motorie. Si entra in auto e senza scendere si fa l’anamnesi e si riceve la dose di vaccino. Il tutto in un tempo tra i tre e i cinque minuti. “Questa modalità permette di accorciare di molto i tempi della vaccinazione” spiega il colonnello Zullino che precisa che al momento si tratta di una sperimentazione per le persone con difficoltà a camminare, ma che in futuro potrà essere allargata anche ad altri arrivando “in altri spazi a vaccinare qualche centinaia di persone al giorno”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Corleone, il sindaco segnalato ai pm: “Si è vaccinato senza diritto”. Lui prima replica: “Se ci fermiamo noi si ferma tutto”. Poi si dimette

next
Articolo Successivo

Milano Cortina 2026, gli spot con i loghi delle olimpiadi invernali. Il voto popolare decreterà quale dei due sarà quello ufficiale

next