La ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, rispondendo al Question Time alla Camera ha spiegato: “Il governo del fenomeno esige una forte collaborazione dei Paesi Ue con i Paesi terzi. Gli Stati di primo approdo sono penalizzati e l’Unione Europea deve rafforzare il sostegno ai Paesi di origine dei flussi e collaborare ai rimpatri. Questa è la posizione che l’Italia sosterrà nel negoziato sul Patto sull’immigrazione e asilo, con l’obiettivo di superare il protocollo di Dublino”. Sui rischi di diffusione delle varianti, Lamorgese ha parlato del protocollo sanitario cui i migranti vengono sottoposti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili