Il Covid “stravolge” anche il primo torneo del Grande Slam. L’Australian Open è previsto dall’8 al 21 febbraio e i tennisti hanno cominciato arrivare a Melborune. Ma su sul volo da Los Angeles alla città dove si tiene il torneo sono risultati alcuni casi di positivi ai test anti-Covid. A bordo c’erano 24 tra giocatori e giocatrici. Altri 23 atleti erano invece su un charter partito da Abu Dhabi per Melbourne, a bordo del quale una persona è poi risultata contagiata. In totale 47 tennisti che avranno una quarantena ristretta. Saranno confinati in camera senza poter uscire e non potranno allenarsi all’aperto. Due positivi saranno confinati in una struttura diversa dagli alberghi in cui vengono tenuti in quarantena giocatori e relativi team. Sul volo da Los Angele anche Tennys Sandgren a cui è stato concesso di partire nonostante un test positivo. L’estesa documentazione fornita dallo statunitense ha convinto l’autorità governativa australiana incaricata di gestire l’emergenza che Sandgren non fosse contagioso: la positività deriverebbe da residui del virus che lo aveva colpito a novembre.

L’Australian Open 2021 è stato ritardato di tre settimane rispetto agli scorsi anni. E a causa delle restrizioni in vigore in Australia, i tornei di qualificazione maschili e femminili si sono svolti per la prima volta fuori dal paese, a Doha e a Dubai. I charter erano stati limitati al 25% della loro capacità e gli arrivi anticipati degli atleti organizzati per permettere che il torneo si svolgesse nonostante siano vietati gli arrivi dall’estero nel paese. Per questo i giocatori sono stati obbligati a sottoporsi al test per il Covid prima di imbarcarsi su uno dei voli charter. Un altro test è stato effettuato all’arrivo e verrà ripetuto frequentemente durante il periodo di quarantena. Una volta restituito un risultato negativo, i giocatori possono allenarsi in un ambiente strettamente controllato per cinque ore al giorno.

Resta in dubbio la partecipazione del cinque volte finalista del torneo Andy Murray. Lo scozzese è risultato positivo al virus pochi giorni prima del suo volo programmato per Melbourne. Il tre volte campione del Grande Slam, a cui è stata assegnata una wild card, è attualmente in isolamento nella sua abitazione. Anche gli americani Madison Keys e Tennys Sandgren sono risultati positivi, ma Sandgren è stato autorizzato. Il sorteggio dell’Australian Open si terrà il 4 febbraio, quattro giorni prima dell’inizio del torneo principale, che si concluderà il 21 febbraio con la finale del singolo maschile. Novak Djokovic, Rafael Nadal e Serena Williams saranno tra il gruppo di giocatori coinvolti in un’esibizione il 29 gennaio ad Adelaide, e proprio nella capitale dello stato dell’Australia meridionale trascorreranno la loro quarantena. Complessivamente sono 14 gli azzurri al via: 9 nel tabellone maschile e 5 in quello femminile. In campo maschile tre gli azzurri nel seeding con Sinner fuori di un posto soltanto: Matteo Berrettini (numero 9), Fabio Fognini (n. 16), Lorenzo Sonego (n. 31), Jannik Sinner, Stefano Travaglia, Salvatore Caruso, Marco Cecchinato, Gianluca Mager ed Andreas Seppi. Donne: Camila Giorgi, Martina Trevisan, Jasmine Paolini e le qualificate Elisabetta Cocciaretto e Sara Errani.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sci, Marta Bassino trionfa nello slalom gigante di Coppa del Mondo a Kranjska Gora

next