Nudi, sporchi, abbandonati nei corridoi senza assistenza e con servizi igienici in pessime condizioni. Sono queste le condizioni in cui si trovano i pazienti del reparto Covid dell’ospedale di Resita in Romania. Le immagini che hanno provocato le reazioni sdegnate a livello nazionale ed europeo hanno già fatto il giro dei social, tanto che lo stesso direttore del nosocomio e il governo, tramite il ministero della Salute, hanno dovuto ammettere che documentano le reali condizioni del reparto nell’ospedale rumeno.

La struttura, situata in una cittadina nell’ovest della Romania, si trova a pochi chilometri da Timisoara e dal confine con la Serbia. La direttrice Alina Stancovici ha dichiarato che le immagini corrispondono alla verità. Subito dopo è intervenuto il ministro Nelu Tataru che ha disposto un’inchiesta urgente. La Romania è il Paese balcanico più colpito dalla pandemia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, polizia nei centri commerciali in Austria per evitare caos. Negli Usa 2600 morti in un giorno: record da aprile

next