“I primi segnali in controtendenza dopo le settimane di crescita vertiginosa del contagio si vedono, ma sono ancora del tutto insufficienti. La pressione sui sevizi sanitari è fortissima. Rt sta calando ma dovrà ancora scendere strutturalmente sotto l’1. Sola allora vedremo risultati più significativi”. Lo ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo a Farmacistapiù. “Dovremo ancora resistere per una fase significativa. Guai a interpretare questi primi segnali come ad un liberi tutti”, ha sottolineato Speranza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Caso Morra, Cattaneo (Fi) applaude Rai ma conduttore di La7 obietta: “Lei è un liberale. Non è mai bello togliere microfono a un politico”

next
Articolo Successivo

Covid, Crisanti su polemica vaccino: “Tempesta in un bicchiere d’acqua. Non potrei essere più lontano dalla posizione di un no vax”

next