NVIDIA ha annunciato l’arrivo di GeForce NOW, il suo servizio di gaming in streaming, su iPhone ed iPad a partire da oggi.

GeForce NOW è la piattaforma di gioco in streaming lanciata da NVIDIA oltre 5 anni fa, inizialmente disponibile esclusivamente per la gamma di dispositivi Shield commercializzati dalla stessa azienda americana, oggi è fruibile su PC, Mac, device Android e AndroidTv, Chromebook e, con l’aggiunta odierna, anche via web sui device Apple. Tramite GeForce NOW i player possono giocare ad oltre 750 videogiochi dai principali produttori (nella loro versione PC) senza avere un dispositivo pensato per il gaming, a patto di avere una buona connessione, infatti i giochi non sono eseguiti localmente ma sui server di NVIDIA, potendo così sfruttare i vantaggi delle più potenti GPU del produttore statunitense, che inviano al giocatore in streaming le immagini di gioco.

Il servizio per i dispositivi iOS sarà rilasciato in beta – ossia in una versione di test – e reso fruibile via web mediante Safari, il browser di base installato sui dispositivi Apple. Almeno in questa fase iniziale, saranno esclusi dalla versione iOS i giochi che necessitano obbligatoriamente di tastiera e mouse, mentre saranno supportati tutti quelli giocabili tramite game pad.

Per rendere disponibile GeForce NOW sui dispositivi iOS la via della “webapp” è stata pressoché obbligatoria, Apple infatti aveva negli scorsi mesi decretato che le app di gioco in streaming, così come concepite, non rispettassero gli standard del suo AppStore in quanto presentavano all’utente un catalogo di giochi, questo indipendentemente dal fatto che, come nel caso del servizio di NVIDIA, i giochi -esclusi quelli gratuiti- devono essere già in possesso dell’utente su uno degli store PC partner (Steam/Uplay/Partner) o, come nel caso del cloud gaming di Microsoft, parte di un abbonamento, e che in ogni caso non fossero in esecuzione sul device dell’utente, proponendo -secondo voci- come soluzione quella di creare un’applicazione indipendente per ogni videogioco supportato.

L’arrivo del gioco in streaming su iPhone e iPad potrebbe avere anche un altro riscontro molto interessante: nella libreria di giochi utilizzabili tramite GeForce Now trova posto Fortnite, il celebre gioco di Epic Game al centro di un importante disputa tra quest’ultima ed Apple che ne ha comportato pochi mesi fa la rimozione dallo store.

Al momento però Fortnite non sarà nel catologo di giochi utilizzabili su iOS, ma potrebbe esserlo prossimamente: NVIDIA ed Epic sono al lavoro per rilasciare una versione del battle royale che risulti compatibile con il touch screen in streaming. Nel frattempo però i gamer potranno godersi anche sui propri dispositivi mobili Apple i più recenti titoli per PC, come Watchdogs: Legion e Assassin’s Creed Valhalla, anche con il supporto del ray-tracing, senza dimenticare Cyberpunk2077 quando sarà rilasciato il prossimo mese.

Commenti - Non perdere ogni mattina gli editoriali e i commenti delle firme Fatto Quotidiano.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Google Maps ora ci guida anche attraverso la pandemia: arrivano i dati locali sui contagi

next