“L’indice Rt appare stabile quindi l’accelerazione marcata è venuta meno e c’è decelerazione, frutto delle misure poste in essere”, così il presidente del Consiglio superiore di Sanità, Franco Locatelli, commentando i nuovi numeri dell’epidemia da coronavirus. Locatelli è apparso ottimista: “Ciò va letto in modo positivo e ci auguriamo e ci aspettiamo con il trascorrere dei giorni che i dati possano ulteriormente migliorare”, ha continuato, specificando che l’analisi è ferma all’1 di novembre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Brusaferro: “L’indice di contagio ha mostrato rallentamento nella sua crescita. Probabilità alta di saturazione delle terapie intensive”

next
Articolo Successivo

Vaticano, il rapporto su McCarrick: “Già nel 2000 era accusato di abusi su minori. Wojtyla decise personalmente di promuoverlo”

next