La società di analisi di mercato IDC ha da poco pubblicato il proprio rapporto relativo alle spedizioni di smartphone nel terzo trimestre di quest’anno, rivelando un sorpasso storico, quello di Xiaomi su Apple, che consente al produttore cinese di diventare il terzo al mondo, alle spalle della connazionale Huawei, mentre il colosso sudcoreano Samsung è riuscito a mantenere la propria posizione di leader del mercato.

Analizzando i dati, scopriamo anche che l’intero settore ha visto una diminuzione pari all’1,3% delle spedizioni di smartphone rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, un risultato comunque migliore del previsto, visto che diversi Paesi del mondo sono stati bloccati per mesi dai lockdown imposti per debellare la pandemia da Coronavirus. Circa 353,6 milioni di smartphone sono stati dunque spediti nel terzo trimestre di quest’anno, ovvero da luglio a settembre, mentre IDC aveva previsto un calo decisamente più sostanzioso, di circa il 9%.

Secondo il rapporto, Samsung occupa la prima piazza con una quota di mercato del 22,7%, poiché la società è riuscita a spedire 80,4 milioni di unità nel terzo trimestre del 2020, con una crescita del 2,9% per l’azienda anno su anno.

Al secondo posto come detto Huawei, con 51,9 milioni di unità spedite e circa il 14,7% del mercato mondiale. Se confrontate su base annuale, però, le spedizioni del gigante cinese sono diminuite di ben il 22%. Xiaomi infine ha superato Apple diventando il terzo più grande marchio di smartphone al mondo, con una quota di mercato del 13,1% e 46,5 milioni di spedizioni, pari a una crescita del 42%. Secondo IDC questo risultato sarebbe stato reso possibile principalmente a causa dell’aumento della domanda di smartphone di fascia bassa e media, specialmente nei Paesi in via di sviluppo come l’India. Apple e Vivo infine occupano la quarta e la quinta posizione ,con una quota di mercato pari rispettivamente all’11,8% e all’8,9%.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Huawei MateBook X Pro, notebook 13,9 pollici potente e leggero con 252 euro di sconto su Amazon

next
Articolo Successivo

Bonus bici, sito subito in tilt: le solite figuracce davanti ai cittadini

next