Lewis Hamilton ha fatto segnare il miglior tempo nelle qualifiche del Gp di Portogallo. Il pilota britannico ha tolto la pole position al suo compagno Valtteri Bottas, sempre in testa per tutto il weekend, scavalcando proprio all’ultimo tentativo sul circuito di Portimao. Ottimo quarto tempo per Charles Leclerc con la Ferrari. In terza posizione la Red Bull di Max Verstappen. Il pilota britannico, alla pole numero 97 in carriera, ha girato in 1’16″652 precedendo la seconda Mercedes di 102 millesimi.

Buona prova anche di Sergio Perez, quinto con la Racing Point, davanti all’altra Red Bull di Alexander Albon. In quarta fila ci sono le due McLaren di Carlos Sainz e Lando Norris. Completano la top ten Pierre Gasly (Alpha Tauri) e Daniel Ricciardo, che non è riuscito a girare con la sua Renault dopo l’incidente nella fase finale del Q2. Sebastian Vettel è uscito di scena proprio nel Q2 e scatterà 15esimo.

“E’ tutto il weekend che abbiamo difficoltà nell’utilizzare le gomme e trovare la giusta temperatura. Siamo ancora una volta terza posizione, ma non siamo molto lontani. Possiamo stare molto vicini durante la gara di domani”, ha promesso Vestappen. Bottas ha spiegato invece la strategia che gli è costata la pole: “Le medie andavano un pochino più forte delle soft e non so per quale motivo. Lewis ha fatto due giri raffreddando le gomme nel frattempo, io ho deciso di farne uno. E’ stata una mia scelta, sono andato per il giro secco”.

La GRIGLIA di PARTENZA del Gran Premio:
1. Lewis Hamilton
2. Valtteri Bottas
3. Max Verstappen
4. Charles Leclerc
5. Sergio Perez
6. Alexander Albon
7. Carlos Sainz
8. Lando Norris
9. Pierre Gasly
10. Daniel Ricciardo
11. Esteban Ocon
12. Lance Stroll
13. Daniil Kvyat
14. George Russell
15. Sebastian Vettel
16. Kimi Raikkonen
17. Antonio Giovinazzi
18. Romain Grosjean
19. Kevin Magnussen
20. Nicholas Latifi

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

F1, Gp dell’Eifel: Hamilton come Schumacher, al Nürburgring eguagliato il record di vittorie. E riceve il casco di Michael dal figlio Mick

next