Giuseppe Conte è in crisi di consenso tra gli italiani o no? A leggere Francesco Verderami, editorialista del Corriere della Sera (che sull’edizione di martedì parla di un “sondaggio riservato”) non ci sono dubbi: sì, grossa crisi di consenso. Secondo la rilevazione Ipsos presentata a DiMartedì (La7) da Nando Pagnoncelli, sondaggista del Corriere della Sera, invece, la situazione è diametralmente opposta: il presidente del Consiglio è di gran lunga il personaggio politico che si sta muovendo meglio in questa delicata fase di lotta alla pandemia.

Secondo la rilevazione Ipsos, il 54 per cento degli intervistati pensa che Giuseppe Conte sia colui che si sta muovendo meglio dal punto di vista politico in questa fase, in cui – parola di Pagnoncelli – “il governo continua a godere della fiducia degli italiani“. Dietro il premier c’è il leader della Lega Matteo Salvini con il 23 per cento, stessa percentuale di chi invece non ha saputo o voluto rispondere. Il 44 per cento delle persone sentite da Ipsos, inoltre, è convinto che le misure adottate dal governo per contenere la seconda ondata di coronavirus siano adeguate, contro il 33 per cento di chi crede che le nuove regole siano troppo blande.

Numeri e percentuali che hanno spiazzato chi in giornata aveva letto il retroscena di Verderami in prima pagina sul quotidiano di via Solferino. Il titolo diceva già tutto: “Per il capo dell’esecutivo arriva il calo dei consensi. Costretto a una verifica che può limitarne il potere”. All’interno dell’articolo, poi, i virgolettati presi da un – parola di Verderami – “report che accompagna lo studio commissionato a un istituto di ricerca italiano da investitori internazionali che operano nel comparto assicurativo”. Poi c’è il sondaggio segreto, secondo cui Conte è alle prese con il più forte calo di consensi da quando è leader del governo, con un “-3,8% rispetto a dieci giorni fa, con minimo storico del 40%, a cui si unisce la flessione di 4 punti del governo sceso al 32,5%”. Pagnoncelli a DiMartedì non ha presentato in modo specifico la percentuale di consenso del governo e del premier, ma ha sintetizzato la sua rilevazione confermando “la fiducia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili