“La drammatica pandemia che affligge tutti i popoli ha posto in evidenza la nostra comune fragilità, rendendo manifesto come tutta l’umanità, insieme, avverta esigenze comuni e abbia bisogno della reciproca collaborazione per soddisfarle, come ha sottolineato nei giorni scorsi, l’enciclica ‘Fratelli tutti’ di Papa Francesco“. Sono le parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante l’incontro interreligioso per la pace promosso dalla Comunità di Sant’Egidio in Campidoglio. Il capo dello Stato ha partecipato, insieme a Bergoglio, all’incontro di Preghiera per la pace. Presenti anche i leader delle comunità religiose e diverse personalità politiche. Il Papa, accompagnato dal Patriarca ecumenico di Costantinopoli, è stato accolto nella piazza da Mattarella, poi ha salutato la sindaca di Roma, Virginia Raggi, il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese e il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. “La testimonianza delle religioni è profezia che può aiutare il mondo a scuotersi dalla rassegnazione, dalla sfiducia, dal rancore – ha continuato il presidente della Repubblica – mentre viene distorta, volgendo in blasfemia, quando viene piegata a giustificare contrapposizione e odio, ad alimentare conflitti, a inneggiare al fanatismo e alla violenza sulle genti. Roma e l’Italia sono orgogliose di essere, anche oggi, crocevia di dialogo e di pace”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Genova, via al processo per il pestaggio del cronista Origone: imputati 4 poliziotti. Lui: “Non mi sono ferito da solo, chi ha sbagliato paghi”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, in Liguria didattica a distanza a rotazione da lunedì. A Genova quattro aree “off limits”. E a Roma e Torino stretta alla movida

next