Tocca a Milano. Lunedì 19 sarà in piazzale Cadorna la struttura mobile per lo screening congiunto Covid-19/epatite C, arma particolarmente efficace per riattivare in pieno il circuito della prevenzione. Apertura alle 9:30 del mattino e prenotazioni possibili fino alle 12:30. Si tratta di iniziativa promossa dall’Associazione Italiana per lo Studio del Fegato – AISF e dalla Società Italiana Malattie Infettive e Tropicali – SIMIT, con il patrocinio dell’Associazione dei Pazienti EpaC Onlus. L’organizzazione è a cura della società di consulenza manageriale in ambito healthcare MA Provider, con il contributo non condizionato dell’azienda farmaceutica Abbvie. “Disegnare campagne di screening mirate sulle persone asintomatiche sfruttando l’opportunità di agganciarsi ad altri percorsi già disponibili (Covid, neoplasia della mammella, tumore del colon) è la strategia che dobbiamo implementare nella realtà italiana”, ha dichiarato Alessio Aghemo, professore associato di Gastroenterologia, Dipartimento Scienze Biomediche della Humanitas University, componente del Direttivo AISF. La tappa di Milano arriva dopo quella di Roma lo scorso agosto, poi Napoli e Salerno a fine settembre e Bergamo lo scorso sabato 17 ottobre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Covid, ‘idolo’ del fitness morto a 33 anni. Aveva detto: “È solo una banale influenza”

next
Articolo Successivo

Gerry Scotti: “Quando ho scoperto che Rudy Zerbi è il figlio di Davide Mengacci…”. Commozione a Verissimo

next