Francesco Emanuele è un bambino speciale. Il freddo linguaggio scientifico lo descriverebbe come un disabile con un grave ritardo cognitivo e limitate capacità motorie e verbali. Chi lo conosce sa che Francesco Emanuele è un cucciolo d’uomo capace di trasformare le persone che incontra.

Con grande pudore allego questa lettera di auguri che le sue insegnanti gli hanno scritto in occasione del suo onomastico. Provatela a leggere e ad immaginare Francesco Emanuele e la sua vita inaccettabile per la stragrande maggioranza di “noi normali”.

In questo tempo così oscuro e pieno di incertezza, attraversato da paure e chiusure esistenziali prima ancora che sociali, mi sembra che questa lettera possa scaldarci il cuore. Una semplice lettera scritta senza alcuna pretesa se non quella di dire auguri perché “la tua compagnia è mille colori”.

Come mi ricordava qualche giorno fa un caro amico: “C’è ancora vita sulla terra!” Proteggiamola insieme. La vita di tutti, ad iniziare da quelle più fragili e indifese. Grazie Manuela e Giuseppina: questa è la strada giusta. Auguri Francesco Emanuele!

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Metà dei soldi del Recovery fund vada a favore delle donne: più asili, sostegno all’occupazione e misure contro la disparità di salario”

next
Articolo Successivo

“Basta gestione emergenziale dell’immigrazione, servono canali legali”: cosa dice il rapporto Leone Moressa sull’economia italiana

next