Bagarre a“L’aria che tira estate” (La7) tra il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano (M5s) e il presidente della Giunta per le autorizzazioni della Camera, Andrea Delmastro Delle Vedove (Fratelli d’Italia).
Il nodo della polemica riguarda i decreti di sicurezza e il Mes, sui quali Delmastro accusa i 5 Stelle di essere piegati alla volontà del Pd. E aggiunge: “Credo che Di Stefano abbia veramente un rapporto veramente morboso e malato con la realtà. Almeno ‘Giuseppi’ ci racconta che tutti i giorni rinvia per sopravvivere, Di Stefano invece ci dice che va tutto bene. ‘Giuseppi’ a differenza tua ha un grammo di onestà intellettuale“.

“Ma non ti permettere – insorge Di Stefano – Non ti permettere mai più di dire che non ho onestà intellettuale, perché tu sei un grande raccontaballe e io mi permetto di interferire con le tue cazzate”.
A stento il conduttore Francesco Magnani placa la polemica e commenta: “Attenzione, no al turpiloquio. Non arriviamo a questi eccessi, signori. Il confronto dialettico può essere anche aspro, ma vi devo fermare, onorevoli, se così posso chiamarvi“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Open Arms, lite Migliore-Ceccardi su La7. “Renzi voleva parlare con Salvini prima del voto? Gossip di terza mano”. “Vai sullo yacht con la Boschi”

next
Articolo Successivo

La7, Galli sui selfie e i baci di Salvini ai fan: “Atteggiamento superomistico. Non voglio fare il menagramo ma chi rischia grosso è proprio lui”

next