“Mes? Smettetela con l’attenzione morbosa. Abbiamo un discorso di fabbisogno di necessità, valuteremo insieme la situazione, ma non mi chiedete ogni giorno. Adesso c’è un Recovery Fund, lasciate che la vostra attenzione morbosa si diriga al Recovery Fund”, così terminata l’informativa al Senato, fuori da Palazzo Madama, il premier Giuseppe Conte ha risposto ai cronisti che gli chiedevano notizie sul Mes. Alla domanda sull’applauso che lo ha accolto in Aula al termine del discorso, il premier ha risposto: “Mi ha emozionato, va inteso come un applauso per tutti gli italiani, per quello che stiamo facendo, da quando è iniziata la pandemia, a tutti”. Ad attenderlo fuori dall’Aula un bagno di folla, con tanti cittadini che gli hanno chiesto foto. Tra questi anche alcune studentesse a cui il premier ha chiesto degli esami, sottolineando che ha sentito l’affetto fuori dal Senato, e che “la fiducia nelle Istituzioni è fondamentale”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini al M5s: “Volete legalizzare e spacciare droga”. Proteste dalla maggioranza, Casellati lo difende: “Deve poter dire ciò che vuole”

next
Articolo Successivo

Santanchè contro gli applausi a Conte: “Mi hanno ricordato un film di Fantozzi…”

next