Dalla prossima settimana si penserà a un risveglio graduale ma, per il momento, le condizioni di Alex Zanardi rimangono stabili e con un quadro neurologico definito sempre “grave”. L’ex campione di Formula 1 è ricoverato in prognosi riservata dallo scorso 19 giugno a seguito di un incidente con un tir mentre era in sella a una handbike sul tratto di strada che va da Pienza a San Quirico d’Orcia, nel Senese. Dalla prossima settimana, fanno sapere i medici, sarà valutato se ridurre o meno i farmaci che hanno indotto il coma per verificare il quadro neurologico a seguito dell’impatto.

Dopo i primi soccorsi, Zanardi era stato trasportato d’urgenza al policlinico universitario di Santa Maria alle Scotte dove era stato ricoverato in prognosi riservata e posto in coma farmacologico. Intanto, in attesa di ricevere novità, alle porte del policlinico sono apparsi tanti messaggi di sostegno da parte dei suoi ammiratori, tra cui due striscioni con scritto “Angelo non mollare, sei il nostro guerriero” e “Angiolè te vulimm bene”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

next
Articolo Successivo

Rossano Cochis, morto l’ex braccio destro di Renato Vallanzasca: “Nanu” colpito da un infarto a Vieste mentre faceva un bagno

next