Il primo giorno di collocamento del Btp Futura si chiude con 65.373 contratti e richieste per più di 2,3 miliardi di euro. Il nuovo titolo di Stato dedicato ai risparmiatori italiani per contribuire a spingere la ripresa post-Covid potrà essere sottoscritto fino a venerdì 10 luglio. Il ministero dell’Economia valuta in modo soddisfacente l’esito delle prime 24 ore di ordini che è andato “abbastanza oltre le nostre aspettative”, ha detto Davide Iacovoni, responsabile per il debito pubblico del Mef, in un intervento a Class Cnbc. Anche per questo il Tesoro valuta nuove emissioni già entro l’anno. “Come è stato detto più volte questo strumento rientra in una policy più generale del Tesoro per allargare la base di investitori che acquistano direttamente titoli di Stato”, ha sottolineato Iacovoni. “Ricordo però che è solo il primo giorno – ha continuato – Abbiamo ancora davanti tutta la settimana”.

Da segnalare che, nel suo primo giorno di emissioni, il Btp Italia aveva raccolto ordini per un valore di 4 miliardi. Il nuovo Btp però è dedicato esclusivamente agli investitori retail, quindi “confrontare con la precedente emissione Btp Italia è un paragone non particolarmente appropriato”, aveva sottolineato Iacovoni già in mattinata ai microfoni di Radio 24. Nelle intenzioni del Mef il Btp Futura deve affiancarsi al Btp Italia (riservato principalmente agli operatori principali) per diversificare l’offerta.

Il titolo di Stato ha una durata di 10 anni e avrà tassi cedolari minimi garantiti e crescenti pari all’1,15% dal primo al quarto anno, l’1,30% dal quinto al settimo anno e l’1,45% dall’ottavo al decimo anno. Il livello definitivo dei tassi cedolari sarà annunciato solo alla chiusura del collocamento e non potrà comunque essere inferiore ai tassi cedolari minimi garantiti. Inoltre, il tasso cedolare dei primi 4 anni resterà invariato, mentre in base alle condizioni di mercato potranno essere rivisti al rialzo solo i tassi successivi al primo. E’ previsto poi un premio fedeltà per tutti gli investitori retail che terranno il Btp Futura fino alla scadenza: “Il premio ha un floor dell’1% del capitale nominale investito e il calcolo terrà conto dell’andamento del pil nominale a partire da quest’anno fino al 2029 anno che precede la scadenza del titolo. E’ importante che la performance tenga conto della crescita del pil nominale annuale”, ha spiegato Iacovoni. Il tetto del premio è pari al 3 per cento.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Btp Futura, il debutto del titolo di Stato per finanziare la ripresa. Iacovoni: “Nelle prime battute ordini per un miliardo di euro”

next
Articolo Successivo

La produzione industriale tedesca peggio del previsto: a maggio +7,8%, ma dopo il lockdown era atteso un rimbalzo maggiore

next