Stava facendo un’escursione con il marito e i figli quando ha deciso di proseguire da sola, seguendo un altro sentiero, dando appuntamento alla famiglia nel punto di incontro tra le due strade. Lì però non c’è mai arrivata: mentre proseguiva da sola, è infatti scivolata e precipitata in un canalone, morendo sul colpo. È quanto successo Elisa Montanucci, manager 40enne originaria dell’Umbria ma residente a Casale sul Sile, in provincia di Treviso, che nella giornata di mercoledì stava facendo una gita in Valle Aurina con la famiglia.

Si trovavano sulle Dolomiti in vacanza e avevano deciso di fare un’escursione verso il lago di Gries: quando il marito non l’ha vista arrivare nel punto d’incontro, nel tardo pomeriggio, ha lanciato l’allarme. Solo in tarda serata la salma è stata avvistata e recuperata dall’elicottero dell’Aiut Alpin in un canalone a circa 2.400 metri di quota.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Varese, crolla un cornicione di 73 metri ad Albizzate e muoiono mamma e due figli: i vigili del fuoco al lavoro. Il video

next
Articolo Successivo

Truffa dei diamanti, arrestato l’imprenditore Nicolò Maria Pesce: sequestrati 17 milioni, nella sua rete anche molti vip

next