Honor, azienda cinese produttrice di smartphone, nata da una costola di Huawei, presenterà il prossimo 2 luglio X10 Max, un nuovo smartphone 5G appartenente alla fascia medio-alta del mercato e caratterizzato soprattutto da dimensioni particolarmente generose, con un display che supera i 7 pollici, dimensioni in passato dominio esclusivo dei tablet. Nonostante all’esordio manchino ancora 10 giorni, sul profilo Honor ufficiale di Weibo, popolare social network cinese, sono state pubblicate gran parte delle specifiche e qualche immagine.

Da quello che possiamo vedere il nuovo X10 Max ha un design curato ma non certo particolarmente originale, col frontale dominato dall’enorme display, ed esaltato dal notch a goccia centrale, che risulta poco invadente. Le dimensioni e il peso dello smartphone sono molto importanti e certamente non adatte a tutti gli utenti. La scocca, disponibile nelle colorazioni nera, argento e blu, misura ben 174.46 x 84.91 x 8.9 mm, con un peso di 227 grammi.

Tutto questo spazio è comunque ben impiegato. Lo smartphone infatti integra anzitutto una batteria da 5000 mAh che dovrebbe garantire un’ottima autonomia, mentre il display ha una diagonale di 7,09 pollici, con risoluzione Full HD+ (2340 x 1080 pixel). Al momento non è noto però se si tratti di un pannello AMOLED o LCD, com’è più probabile.

Honor X10 Max inoltre sarà anche dotato di supporto alle reti mobili di ultima generazione, grazie all’adozione di un processore octa-core MediaTek Dimensity 800, che integra l’apposito modem. Per caratteristiche tecniche si tratta di un processore di fascia medio-alta che dovrebbe offrire buone prestazioni. Honor non ha però ancora rivelato quanta RAM ci sarà ad affiancarlo, né quanto spazio di storage. Qualche informazione è stata data infine anche per quanto riguarda il comparto fotografico, ormai sempre più importante sugli smartphone. Nelle foto disponibili non è dato vedere il retro dello smartphone e non sappiamo dunque quanti obiettivi abbia il dispositivo, ma quello principale utilizzerà un sensore da 48 Mpixel, soluzione tipica in questa fascia di mercato, mentre la selfie camera frontale si ferma ad appena 8 Mpixel.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Disney+: addio ai 7 giorni di prova gratuita, ecco perché

next
Articolo Successivo

Google Chrome, alcune estensioni del popolare browser hanno sottratto milioni di dati sensibili

next