Un crollo senza precedenti della produzione industriale: -19,1% rispetto a marzo, -42,5% su base annua. E’ la rilevazione dell’Istat su aprile, mese di pieno lockdown. In picchiata tutti i settori di attività economica ma in particolare l’auto che ha perso il 100% di produzione e le industrie tessili, dell’abbigliamento e di pelli e accessori (-80,5%). I cali minori, invece, si osservano come era immaginabile nella produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (-6,7%) e nelle industrie alimentari, bevande e tabacco (-8,1%).

Commentando il dato l’Istat ricorda come su base congiunturale, al netto della stagionalità, la flessione è “meno ampia di quella di marzo (-28,4%); l’unico comparto in leggera crescita è quello farmaceutico (+2%), mentre rimane sostanzialmente stabile quello alimentare (-0,1%)”.

L’istituto di statistica ha anche aggiornato i conti economici trimestrali. Il dato più rilevante è il crollo delle ore lavorate: nel primo trimestre hanno registrato una diminuzione del 7,5% pur in un contesto di sostanziale stabilità delle posizioni lavorative (-0,2% rispetto al trimestre precedente). Il crollo corrisponde a una perdita di 1 milione 659mila unità di lavoro ‘full time equivalent‘, ovvero unità standard che ricompattano le ore lavorate in posizioni a tempo pieno. “Questo risultato – si spiega – è dovuto a un calo del 2,4% dell’agricoltura, silvicoltura e pesca, dell’8,9% dell’industria in senso stretto e del 9,9% delle costruzioni, mentre i servizi registrano una riduzione del 7,3%”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Stati Generali, Gualtieri: “Rilancio dell’azione di governo in un orizzonte di legislatura legato anche al Recovery Plan. Per un’Italia migliore”

next
Articolo Successivo

Borse, tutti i listini Ue in profondo rosso: timori per la seconda ondata di coronavirus negli Usa. A Milano crollano Atlantia e Fca

next