È stata una telefonata a implicare l’ex sovrano Juan Carlos in una vicenda di corruzione che unisce Spagna e Arabia Saudita: la procura della Corte Suprema spagnola ha ufficialmente aperto indagini su una tangente da 80 milioni di euro che sarebbe stata ripartita fra l’allora re e altre persone affinché l’appalto per la costruzione della linea ferroviaria ad alta velocità fra la Mecca e Medina, nel 2011, venisse assegnato a ditte spagnole, su cui pendono sospetti di corruzione.

Nel 2018 era stata aperta un’indagine dell’anticorruzione per far luce sull’appalto, ma il caso era montato dopo le rivelazioni della stampa svizzera e britannica, lo scorso marzo, che avevano provocato un’ondata di indignazione. Il coinvolgimento di Juan Carlos, padre dell’attuale re Felipe, è nato da una telefonata fra l’imprenditore Juan Villalonga e Corinna zu Sayn-Wittgenstein, amica del sovrano da molti ritenuta sua amante. L’inchiesta però sarà limitata al periodo successivo al 2014, anno della sua abdicazione: nel momento in cui ha lasciato il trono al figlio, Juan Carlos ha perso l’immunità legata al suo ruolo.

Le indagini in corso incrinano ancor di più la già compromessa immagine dell’ex sovrano: tanto che il figlio Felipe ha annunciato pubblicamente di aver rinunciato all’eredità del padre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Londra, “700 persone morte da sole in casa durante il lockdown. Ritrovate anche due settimane dopo il decesso”

next
Articolo Successivo

Elezioni Usa, i sondaggi Cnn danno Biden in vantaggio di 14 punti su Trump. Il tycoon: “Dati falsi come le loro notizie”

next