Prima l’aspra critica via Facebook, poi l’incontro chiarificatore e infine l’invito diretto nel suo telegiornale. Si può sintetizzare così la vicenda della polemica, poi risoltasi, che si è consumata a seguito di un post che il direttore del TgLa7, Enrico Mentana, ha pubblicato sulla sua pagina ufficiale di Facebook contro il deputato del M5s, Riccardo Ricciardi. Qualche ora dopo, Mentana corregge il post e pubblica una foto che lo immortala col parlamentare toscano, anticipando la sua ospitata al TgLa7.

Il vicepresidente del gruppo M5s alla Camera chiarisce: “Ho semplicemente elencato quelli che sono stati gli errori di gestione nella Regione Lombardia in un sistema sanitario che negli anni ha visto un evidente impoverimento della sanità pubblica e una palese perdita di posti letto negli ospedali pubblici. Elencare queste cose non significa fare un attacco strumentale. Se fossi riuscito a finire il mio intervento, avrei detto che, ad esempio, con Zaia in Veneto si è avuta una situazione diversa da quella in Lombardia. Il mio è stato sicuramente un attacco politico, ma non strumentale. Attaccare la politica lombarda non significa attaccare la Lombardia, perché allora tutte le volte in cui sento attacchi al governo dovrei dire che sono attacchi all’Italia. No”.

E aggiunge: “Ci sono stati degli errori che chi fa politica deve evidenziare. Penso alla delibera della Regione Lombardia sulle Rsa. Nel mio intervento ho sottolineato anche gli errori e le scuse che Conte ha espresso in una sua conferenza stampa. Ho evidenziato il gesto di chiedere scusa per degli errori che sicuramente sono stati commessi in varie Regioni e al governo. E in Lombardia bisognerà prendere coscienza del fatto che sono stati commessi degli errori“.

Il deputato M5s, infine, a Mentana che gli chiede cosa correggerebbe del suo intervento nel caso in cui tornasse indietro, risponde: “Nella concitazione del discorso, parlando dell’Ospedale Fiera a Milano, ho parlato di ’21 milioni di tasse e di soldi dei cittadini”. In realtà, si tratta solo di soldi dei cittadini, perché erano donazioni private. Ma sono sempre soldi da gestire”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Orlando: “Alternative al governo Conte? Renzi ha molta fantasia, non vedo altre maggioranze. Passo falso l’attacco del M5s alla Lombardia”

next
Articolo Successivo

Atlantia, Zingaretti su La7: “Su concessioni si decida, ora basta. Va evitata la vergogna di riaprire ponte Morandi senza verificarle”

next